Archive pour le 25 août, 2012

Maria e Giovanni ai piedi della Croce

 Maria e Giovanni ai piedi della Croce  dans immagini sacre i94

http://www.nicolarosetti.it/ImmaginiReligiose.htm

 

Publié dans:immagini sacre |on 25 août, 2012 |Pas de commentaires »

« Arca dell’alleanza… » (Maria)

http://www.stpauls.it/madre/1109md/vescovo.htm

« Arca dell’alleanza… »

di mons. LUIGI NEGRI, vescovo di San Marino e Montefeltro

Che cosa professa la Chiesa e che cosa chiede la Chiesa quando invoca « Arca dell’alleanza, prega per noi »? Professa la sua certezza che l’alleanza si è definitivamente rivelata e attuata nel mistero di Cristo, morto e risorto. L’alleanza, quella con Cristo, in cui ciascuno di noi è chiamato a partecipare, a viverla perché questa alleanza diventi la forma dell’intelligenza e del cuore, il principio della personalità, la dilatazione dell’intelligenza, l’impeto della missione. Se l’alleanza è Cristo, la Madonna è « Arca dell’alleanza » perché per lei, nel suo grembo, l’alleanza è diventata carne ed è stata l’affetto profondo, quotidiano, indefesso della Madonna, quella che Pio XII, nella Munificentissimus Deus, definiva la generosa compagna del Salvatore. Noi preghiamo la Madonna che ha custodito e ha generato l’alleanza e vi ha partecipato per prima rivivendo, ogni giorno, il dramma del sacrificio di sé per attingere, giorno dopo giorno, la pienezza di vita nuova che il Signore donava ai suoi e continua a donare ai suoi. Per questo, pregandola come « Arca dell’alleanza », noi la riconosciamo presente in quell’alleanza viva che è la presenza di Cristo che genera il popolo del Signore.
La Madonna accompagna e protegge la vita della Chiesa che è il luogo dove l’alleanza vivente che è Cristo coinvolge la libertà degli uomini e avvia, per loro, il cammino della verità e della liberazione. Noi la preghiamo perché, oggi più che mai, abbiamo bisogno di vivere dentro questa alleanza vivente; più che mai abbiamo bisogno di superare la tentazione di porre la nostra fiducia in altre realtà, nelle ideologie, nei sistemi, nella scienza, nella tecnica, nell’edonismo a basso prezzo che domina la nostra società e sembra diventata l’ideologia dominante. Pregandola come l’ »Arca dell’alleanza » noi le chiediamo di aiutarci a convertire, ogni giorno di più, la nostra intelligenza e il nostro cuore alla presenza di Cristo, redentore dell’uomo e del mondo; le chiediamo che questo cammino educativo che deve compiersi, giorno dopo giorno, nella vita della comunità, per ogni persona nella vita della comunità accada realmente e ciascuno di noi possa sperimentare, giorno dopo giorno, che questa alleanza è realmente la vita nuova di Cristo che ci è partecipata, alla quale possiamo aderire, dalla quale vediamo, giorno dopo giorno, trasformato in bene ogni punto e momento del nostro cammino. È una sicurezza granitica che la Madonna, che ha custodito il Signore nel suo cuore e nel suo corpo ma, come dice sant’Agostino, prima ancora l’ha riconosciuto nella sua intelligenza. Che la Madonna sia davvero, per noi, il luogo dove l’alleanza che è Cristo possa diventare riconoscimento ed impegno quotidiano.
Che nella nostra vita, come nella sua, la presenza di Cristo diventi l’affetto fondamentale, il movimento fondamentale dell’intelligenza e del cuore e la nostra vita possa, anche se da lontano, imitare ogni giorno di più la vita della Madonna. Il grande teologo Von Balthasar amava dire che in Maria c’è la sintesi potente, evidente di tutto il cristianesimo; le generazioni che hanno proclamato le invocazioni lauretane in tutti questi secoli sono per noi una grande testimonianza, che ci sospinge e ci aiuta a vivere oggi la certezza della fede con piena gratitudine e ad assumerci la responsabilità della missione con tutta la libertà della nostra intelligenza e del nostro cuore.
La Madonna di Loreto che è la Madonna venerata nella sua casa, quindi venerata nella sua casa nuova e definitiva che è la Chiesa di suo Figlio, ci accoglie ogni giorno, alla fine delle nostre invocazioni, in modo così materno da farci percepire che in questo suo esserci madre è contenuta tutta la nostra forza contro il male e tutta la nostra capacità di affermare Cristo nel mondo, di fronte al mondo di oggi, come la Chiesa lo ha affermato e proclamato di fronte agli uomini di tutti tempi che hanno preceduto questo in cui viviamo. La Madonna ci benedica ampiamente e ci renda sempre più familiari, attraverso l’amore a lei, al Signore Gesù Cristo, unico e definitivo redentore dell’uomo e del mondo. E così sia.

di mons. Luigi Negri, vescovo di San Marino-Montefeltro.

PUERI CANTORES SACRE' ... |
FIER D'ÊTRE CHRETIEN EN 2010 |
Annonce des évènements à ve... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Vie et Bible
| Free Life
| elmuslima31