(per domenica 4 marzo 2012 seconda lettura: Rm, 8 31-34)

http://www.biible.info/biible-share.jsp?url=http%3A%2F%2Fcroire-aujourdhui.blog.croire.com%2Ftag%2Ffoi%2F&title=Foi+%7C+Croire+Aujourd%27hui

(per  domenica 4 marzo 2012 seconda lettura: Rm, 8 31-34)

(traduzione Google dal francese, stralcio; lascio gli errori perchè si capisce)

La lettura di questo giorno [Rm 8, 31-39] ci conduce al cuore della espressione di fede cristiana, nel pensiero paolino. Il cardinale Kasper, nel 1999, aveva fatto una molto forte e saggio. Non posso resistere al piacere di estrazione di poche righe:

« In questa parte finale, l’Apostolo abbandona l’argomento e la natura didattica della sua presentazione e il suo linguaggio è un tono inno. Ancora una volta, tutti i poteri e le forze, tutto l’inferno e l’orrore del mondo sono chiamati per nome. Ma poiché il sacrificio di Gesù ‘sulla croce, la potenza di questi poteri è rotto. Nella croce e la risurrezione di Cristo, la forza dell’amore ha dimostrato che è il più forte. Egli ci ha straziato dalla morsa di questi poteri. Per i cristiani, nonostante tutte le tentazioni, le sofferenze e le ansie, quindi non si tratta di rassegnazione o disperazione. Il cantus firmus è invece un canto di lode.

Questa certezza della salvezza, tuttavia, chiaramente distinguibile da ogni forma di entusiasmo, che non ignora la realtà dell’esperienza di alienazione, lei non sottrarsi. La speranza si è dimostrata nella perseveranza, vale a dire, nella forza del « sedersi » e la resistenza sotto il peso e le pressioni. Il cristiano vive ancora all’ombra della croce. Ma è proprio questo il modo, con la fede nella vittoria della croce e della risurrezione di quei poteri che ancora jiggle, che dalla esperienza quotidiana di alienazione e di farle a mano che può essere riempito di speranza e di cantare. « 

Oggi, « Chi ci separerà dall’amore di Cristo? « Problema sempre presente. Per rinnovare il nostro impegno, nel cuore della nostra realtà quotidiana, segnata da una serie di disturbi, personale o collettiva, dobbiamo, nel crogiolo della nostra vita, arrivare al cuore della nostra fede: Chi è Gesù per me la vita, che costringe minacciando i confini? Che cosa significa per me vivere la Resurrezione? La speranza, che cosa si faccia nella mia vita?

Vous pouvez laisser une réponse.

Laisser un commentaire

PUERI CANTORES SACRE' ... |
FIER D'ÊTRE CHRETIEN EN 2010 |
Annonce des évènements à ve... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Vie et Bible
| Free Life
| elmuslima31