Archive pour le 14 février, 2009

buona notte

buona notte dans immagini buon...notte, giorno dierama_dracomontanum_100c

Angel’s Fishing Rod (dracomontanum)

http://www.floralimages.co.uk/pdieradraco.htm

Publié dans:immagini buon...notte, giorno |on 14 février, 2009 |Pas de commentaires »

Giovanni Paolo II : « Ut unum sint – Siano una sola cosa » (Gv 17,21)

dal sito:

http://www.levangileauquotidien.org/main.php?language=IT&module=commentary&localdate=20090214

Meditazione del giorno
Giovanni Paolo II
Slavorum apostoli, 13

« Ut unum sint – Siano una sola cosa » (Gv 17,21)

Appare a questo punto singolare ed ammirevole come i santi Fratelli, operando in situazioni tanto complesse e precarie, non tendessero ad imporre ai popoli assegnati alla loro predicazione neppure l’indiscutibile superiorità della lingua greca e della cultura bizantina, o gli usi e i comportamenti della società più progredita, in cui essi erano cresciuti e che necessariamente restavano per loro familiari e cari. Mossi dall’ideale di unire in Cristo i nuovi credenti, essi adattarono alla lingua slava i testi ricchi e raffinati della liturgia bizantina, ed adeguarono alla mentalità ed alle consuetudini dei nuovi popoli le elaborazioni sottili e complesse del diritto greco-romano…

Credettero loro dovere – essi sudditi dell’impero d’Oriente e fedeli soggetti al Patriarcato di Costantinopoli – di rendere conto al romano Pontefice del loro operato missionario e di sottoporre al suo giudizio, per ottenerne l’approvazione, la dottrina che professavano ed insegnavano, i libri liturgici composti in lingua slava e i metodi adottati nell’evangelizzazione di quei popoli. Avendo intrapreso la loro missione per mandato di Costantinopoli, essi cercarono poi, in un certo senso, che fosse confermata volgendosi alla Sede apostolica di Roma, centro visibile dell’unità della Chiesa…

Si può dire che l’invocazione di Gesù nella preghiera sacerdotale, « ut unum sint – siano una sola cosa » (Gv 17,21), rappresenti la loro divisa missionaria secondo le parole del salmista: «Lodate il Signore, tutte le genti, e lodatelo, popoli tutti» (Sal 116,1). Per noi uomini di oggi il loro apostolato possiede anche l’eloquenza di un appello ecumenico: è un invito a riedificare, nella pace della riconciliazione, l’unità che è stata gravemente incrinata dopo i tempi dei santi Cirillo e Metodio e, in primissimo luogo, l’unità tra Oriente ed Occidente.

Publié dans:Bibbia: commenti alla Scrittura |on 14 février, 2009 |Pas de commentaires »

PUERI CANTORES SACRE' ... |
FIER D'ÊTRE CHRETIEN EN 2010 |
Annonce des évènements à ve... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Vie et Bible
| Free Life
| elmuslima31