Archive pour le 18 mai, 2008

Festa della Santissima Trinità – auguri

Festa della Santissima Trinità - auguri dans immagini sacre

http://santiebeati.it/

Publié dans:immagini sacre |on 18 mai, 2008 |Pas de commentaires »

« Un unico Dio, un unico Signore, nella trinità delle persone e nell’unità della natura » (Prefazio)

dal sito: 

http://www.levangileauquotidien.org/www/main.php?language=FR&localTime=05/18/2008#

Sant’Efrem Siro (circa 306-373), diacono in Siria, dottore della Chiesa
Inno sulla Trinità

« Un unico Dio, un unico Signore, nella trinità delle persone e nell’unità della natura » (Prefazio)

Ritornello : Sia benedetto colui che ti manda !

Prendi come simboli il sole per il Padre,
per il Figlio, la luce,
e per lo Spirito Santo, il calore.

Pur essendo un solo essere, una trinità percepiamo in lui.
Afferrare l’inesplicabile, chi può farlo?

Questo unico essere è molteplice: uno è formato di tre e tre formano uno solo,
grande mistero e palese meraviglia!

Il sole è distinto dai suoi raggi
pur essendogli unito;
anche il suo raggio è pure sole.

Eppure nessuno parla di due soli,
pur essendo il raggio
quaggiù anch’esso sole.

Neanche diciamo che ci siano due Dei.
Dio, è il nostro Signore,
anch’Egli al di sopra del creato.

Chi può mostrare come e dove
son uniti il raggio del sole
e il suo calore, pur essendo liberi?

Non sono né separati né confusi,
uniti, benché distinti,
liberi, benché attaccati, o meraviglia!

Chi può, scrutandoli, avere presa su di essi?
Eppure non sono forse apparentemente semplicissimi, così facili da comprendere?

Mentre il sole dimora lassù,
il suo chiarore, il suo ardore
sono per coloro di quaggiù, un simbolo evidente.

Sì, i suoi raggi sono scesi sulla terra
e dimorano nei nostri occhi
come se rivestissero la nostra carne.

Quando si chiudono gli occhi quando viene il sonno,
come morti, egli lascia
coloro che verrano poi svegliati.

E come la luce entra nell’occhio,
nessuno può capirlo.
Così, il nostro Signore nel seno…

Così, il nostro Salvatore rivestì un corpo
in tutta la sua debolezza,
per venire a santificare l’universo.

Ma quando il raggio risale verso la sua sorgente, non è mai stato separato
da colui che lo genera.

Lascia il suo calore per coloro che sono quaggiù
come il Nostro Signore
ha lasciato lo Spirito Santo ai discepoli.

Guarda queste immagini nel mondo creato
e non dubitare riguardo alle Tre Persone,
altrimenti ti perderai!

Ciò che era oscuro, l’ho reso chiaro:
come le Tre Persone fanno una sola cosa,
trinità che fanno una sola essenza.

Ritornello : Sia benedetto colui che ti manda !

San Francesco D’Assisi : Lodi di Dio Altissimo

dal sito:

http://www.maranatha.it/Franchiara/Franc03Page.htm

Lodi di Dio Altissimo

Tu sei santo, Signore Dio unico,
che compi meraviglie.
Tu sei forte. Tu sei grande. Tu sei altissimo.
Tu sei Re onnipotente, tu Padre santo,
Re del cielo e della terra.

Tu sei Trino e Uno, Signore Dio degli dei,
Tu sei bene, ogni bene, sommo bene,
Signore Dio, vivo e vero.
Tu sei amore, carit

à. Tu sei sapienza.
Tu sei umilt
à
. Tu sei pazienza.
Tu sei bellezza. Tu sei mansuetudine
Tu sei sicurezza. Tu sei quiete.
Tu sei gaudio e letizia. Tu sei speranza nostra.
Tu sei giustizia. Tu sei temperanza.

Tu sei ogni nostra sufficiente ricchezza.
Tu sei bellezza. Tu sei mansuetudine.
Tu sei protettore. Tu sei custode e difensore nostro.
Tu sei fortezza. Tu sei refrigerio.
Tu sei speranza nostra. Tu sei fede nostra .
Tu sei carit
à nostra. Tu sei completa dolcezza nostra.
Tu sei nostra vita eterna,
grande e ammirabile Signore,
Dio onnipotente, misericordioso Salvatore.

Publié dans:preghiere, Santi |on 18 mai, 2008 |Pas de commentaires »

Beata Elisabetta della Santissima Trinità : Mio Dio, Trinità che adoro

dal sito:

http://www.parrocchiadirovellasca.it/07pregando/raccoltapreghiere/prsantissimatrinita.htm

Mio Dio, Trinità che adoro

Mio Dio, Trinità che adoro,

aiutami a dimenticarmi interamente per fissarmi in Te,

immobile e tranquilla come se la mia anima fosse già nell’eternità.

Niente possa turbare la mia pace né trarmi fuori di te, o mio immutabile;ma che ogni istante mi immerga sempre pi

ù nella profondità del tuo mistero.

Pacifica l’anima mia, rendila tuo cielo, tua dimora prediletta e luogo del tuo riposo.

Che io non ti lasci mai solo, ma ti sia presente,

con fede viva, immersa nell’adorazione,

piamente abbandonata alla tua azione creatrice.

Gesù mio diletto, crocifisso per amore,

io vorrei coprirti di gloria, vorrei amarti fino a morire.

Ma sento la mia impotenza e ti chiedo di rivestirmi di te,

di identificare la mia anima a tutti i movimenti della tua anima,

di sommergermi, di invadermi, di sostituirti a me,

affinché la mia vita sia un riflesso della tua vita.

Vieni in me come Adoratore, come Riparatore, come Salvatore.

O verbo eterno, Parola del mio Dio, voglio passar la vita ad ascoltarti.

Voglio rendermi docile ai tuoi insegnamenti per imparare tutto da te

e poi, nelle tenebre dello spirito, nel vuoto, nell’impotenza,

voglio fissare lo sguardo in te e restare nella luce del tuo splendore.

O mio astro adorato, affascinami, affinché io non possa mai più sottrarmi alla tua luce.

O fuoco divorante, Spirito d’amore, sopravvieni in me,

affinché io faccia nella mia anima come una nuova incarnazione del Verboed io gli sia una umanità aggiunta in cui egli rinnovi il suo mistero.

E tu, o Padre, degnati di curvarti verso la tua povera creatura

e vedi in essa solo il Diletto in cui hai messo tutte le tue compiacenze.

O miei Tre, mio Tutto, mia Beatitudine, Solitudine infinita, Immensità in cui mi perdo,

io mi do a voi come una preda:

immergetevi in me, affinché io mi immerga in voi,

aspettando di venire a contemplare nella vostra luce l’abisso delle vostre grandezze. Amen

Beata Elisabetta della Santissima Trinità

Publié dans:preghiere, Santi |on 18 mai, 2008 |Pas de commentaires »

PUERI CANTORES SACRE' ... |
FIER D'ÊTRE CHRETIEN EN 2010 |
Annonce des évènements à ve... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Vie et Bible
| Free Life
| elmuslima31