Archive pour septembre, 2007

buona notte e a domani per un racconto o un commento del viaggio del Papa a Loreto

come vi immaginerete ho passato il pomeriggio a vedere il Papa in televisione a Loreto, è stato molto emozionante, mi ha commosso, come sempre il Papa, il suo comportamento, le sue parole, la concretezza delle proposizioni, la profondità del pensiero, sembrava veramente un padre preoccupato per i suoi figli, i suoi tanti figli, ma un Padre che rimanda a Dio e per questo ti commuove, te lo fa amare, anche il suo volto da vecchio europeo lo fa somigliare ai nostri nonni e ai nonni di tutti, ma è così vicino a Dio e così nella verità; domani vedrò di raccontarvi, ma penso che molti di voi l’hanno visto anche in parte,  vi parlerò di questa serata oppure proporrò qualche commento, vediamo domani;

 

buona notte e a domani per un racconto o un commento del viaggio del Papa a Loreto dans immagini buon...notte, giorno Argyreia

Argyreia nervosa

http://www.con-tatto.org/sx_canale/dettaglio.asp?sez=Con-Sostanza&id_sezione=2&id_subSez=97&id_articolo=1324

Publié dans:immagini buon...notte, giorno |on 2 septembre, 2007 |Pas de commentaires »

Seguire Cristo servitore all’ultimo posto

Beato Charles de Foucauld (1858-1916), eremita e missionario nel Sahara
Ritiro, Terra Santa, Quaresima 1898

Seguire Cristo servitore all’ultimo posto

[Cristo:] Considerate [la mia] dedizione agli uomini, e esaminate quale deve essere la vostra. Considerate questa umiltà per il bene dell’uomo, e imparate ad abbassarvi per fare il bene, a farvi piccoli per guadagnare gli altri, a non temere di scendere, di perdere i vostri diritti quando si tratta di fare del bene, a non credere che scendendo, vi mettete nell’impotenza di fare il bene. Al contrario, scendendo, mi imitate; scendendo, adoperate, per l’amore degli uomini, il mezzo che ho adoperato io stesso; scendendo, camminate nella mia via, quindi, nella verità ; e siete al posto migliore per avere la vita, e darla agli altri… Mi metto al rango delle creature con la mia incarnazione, a quello dei peccatori con il mio battesimo: discesa, umiltà… Scendete sempre, umiliatevi sempre.

Che coloro che sono i primi si tengono sempre, con l’umiltà e la disposizione d’animo, all’ultimo posto, in spirito di discesa e di servizio. Amore degli uomini, umiltà, ultimo posto – ultimo posto finché la volontà divina non li chiama ad un altro posto, poiché allora occorre obbedire. L’obbedienza innanzi tutto, la conformità alla volontà di Dio. Quando siete al primo posto, siate, con lo spirito, all’ultimo, con umiltà; occupatelo in spirito di servizio, dicendovi che siete qui per null’altro che per servire gli altri e condurli alla salvezza

Publié dans:Bibbia: commenti alla Scrittura |on 2 septembre, 2007 |Pas de commentaires »

buona notte

buona notte dans Bibbia: commenti alla Scrittura YellowPassionflower_550x519

Passiflora lutea

http://ivycreekfoundation.org/VascularFloraofICNA.html

Publié dans:Bibbia: commenti alla Scrittura |on 1 septembre, 2007 |Pas de commentaires »

« Che cosa mai possiedi che tu non abbia ricevuto ? » (1Cor 4,7)

San Paolino da Nola (355-431), vescovo
Lettere, 34, 2-4 ; PL 61, 345-346

« Che cosa mai possiedi che tu non abbia ricevuto ? » (1Cor 4,7)

« Che cosa mai possiedi – dice l’apostolo Paolo – che non abbia ricevuto? » (1 Cor 4,7). E perciò, carissimi, non siamo avari di ciò che abbiamo come se fosse nostro… Ci è stata affidata infatti l’amministrazione e l’uso temporale dei beni comuni, non l’eterno possesso di una cosa privata. Se sulla terra la consideri tua solo temporaneamente, la potrai godere in cielo eternamente. Ricorda quelli che, nel vangelo, avevano ricevuto i talenti dal Signore e che cosa il padre di famiglia, al suo ritorno, abbia dato a ciascuno di ricompensa: allora ti accorgerai quanto sia più vantaggioso porre sulla mensa del Signore il denaro che si vuol far fruttare, piuttosto che conservarlo intatto con una fede sterile; e saprai che quel denaro conservato gelosamente senza alcun interesse per il padrone, fu solo un grande sperpero, inutile al servo e motivo di aggravio alle sue pene…

Rendiamo dunque debitore Dio con gli stessi suoi doni. Nulla possediamo che egli non ci abbia donato; non esisteremmo neppure senza un cenno della sua volontà. E soprattutto, come possiamo pensare di aver qualcosa di nostro, noi che non apparteniamo a noi stessi avendo un obbligo particolare verso Dio, non solo perché siamo stati creati da lui, ma anche da lui redenti? Rallegriamoci tuttavia, perché siamo stati ricomprati a caro prezzo, col sangue dello stesso Signore, perciò abbiamo cessato di essere persone vili… Restituiamo dunque al Signore i suoi doni; diamo a lui, che riceve nella persona di ogni povero; diamo con gioia, per ricevere da lui nell’esultanza, come egli stesso ha detto.

Publié dans:Bibbia: commenti alla Scrittura |on 1 septembre, 2007 |Pas de commentaires »
1...1314151617

PUERI CANTORES SACRE' ... |
FIER D'ÊTRE CHRETIEN EN 2010 |
Annonce des évènements à ve... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Vie et Bible
| Free Life
| elmuslima31