Archive pour le 9 septembre, 2007

suggestioni sul viaggio del Papa, ma poche perché sto poco bene

ora sto guardando la diretta con l’Austria della televisione Vaticana su SAT2000, ho fatto molta fatica questi giorni, forse per questo ho il cuore che va a ritmo di danza, tuttavia ho seguito tutto e spero domani di poter lavorare e portarvi almeno i discorsi e una suggestione personale perchè mi sono sentita molto unita al Papa e a quello che stava facendo e al suo pensiero, è stato ed è tutto molto bello, ho l’impressione che siano gli inizi di un rinnovamento dela chiesa e del mondo che forse, almeno noi in europa non ci aspettavamo più, invece, come accade in questi giorni bisogna sempre sperare in Dio che ci dona la Parola giusta, chi ci guida per il cammino della fede;

Publié dans:con voi |on 9 septembre, 2007 |Pas de commentaires »

buona notte

buona notte dans immagini buon...notte, giorno

Prunus giapponese in fiore

http://www.villadeiligustri.com/Index%20plantarum.htm

Publié dans:immagini buon...notte, giorno |on 9 septembre, 2007 |Pas de commentaires »

Essere suo discepolo

Filosseno di Mabbug ( ?- circa 523), vescovo in Siria
Omelie, n° 9 ; SC 44, 295

Essere suo discepolo

Ascolta la voce di Dio che ti spinge ad uscire da te per seguire Cristo e sarai un discepolo perfetto: « Chiunque non rinunzia a tutti i suoi averi, non può essere mio discepolo ». Che cosa hai da dire? Che cosa puoi rispondere a questo? Tutte le tue esitazioni e le tue domande cadono davanti a questa sola parola; la parola di verità è il sentiero sublime dove avanzerai. Gesù ha detto ancora: « Chi non rinunzia a tutti i suoi averi e chi non porta la propria croce e non viene dietro di me, non può essere mio discepolo ». Per insegnarci a rinunciare non solo ai nostri beni, per glorificarlo, e al mondo, per confessarlo davanti agli uomini, ma ancora alla nostra vita, aggiunse: « Chi non rinneghi se stesso, non può essere mio discepolo ». E dice altrove: « Chi odia la sua vita in questo mondo la conseverà per la vita eterna. Se uno mi serve, il Padre lo onorerà » (Gv 12,25s). Ed egli disse allora ai suoi: « Alzatevi, andiamo via da qui » (Gv 14,31). Con questa parola ha mostrato che né il suo posto né quello dei suoi discepoli era quaggiù.

Signore, dove andremo dunque? « Dove sono io, là sarà anche il mio servo » (Gv 12,26). Se Gesù ci grida: « Alzatevi, andiamo via da qui », chi sarà abbastanza stupido per consentire a restare con i morti nei sepolcri e a rimanere tra i cadaveri? Ogni volta dunque che il mondo vuole trattenerti, ricordati la parola di Cristo: « Alzatevi, andiamo via da qui ». Se sei un vivente, questa voce basterà a stimolarti. Ogni volta che vuoi sederti, installarti, compiacerti a restare lì dove sei, ricordati questa voce pressante che ti dice: « Alzatevi, andiamo via da qui ».

Ad ogni modo, ti occorrerà andare; ma va come Gesù se ne va; va perché te l’ha detto, non perché la morte ti porta tuo malgrado. Che tu lo voglia o no, sei sulla strada di quelli che partono. Parti dunque a causa della parola del tuo Maestro, e non per semplice costrizione. « Alzatevi, andiamo via da qui ». Perché attardarti? Anche Cristo cammina con te

Publié dans:Bibbia: commenti alla Scrittura |on 9 septembre, 2007 |Pas de commentaires »

PUERI CANTORES SACRE' ... |
FIER D'ÊTRE CHRETIEN EN 2010 |
Annonce des évènements à ve... |
Unblog.fr | Créer un blog | Annuaire | Signaler un abus | Vie et Bible
| Free Life
| elmuslima31